i "Grottisti"

iGrot.ch e’ un portale che racchiude la maggior parte dei Grotti Ticinesi e della Mesolcina. L’idea e’ venuta a Stefano Serta, amante della nostra tradizione e dei Grotti. Dopo 11 anni, parlando con Mattia Antognini del Grotto Matafontana, si e’ deciso di organizzare la 1° cena dei Grottisti a fine stagione, per potersi cosi’ conoscere, parlare e discutere di alcune problematiche riguardanti solo il mondo dei Grotti, e dare un volto a dei Grotti che si sentono nominare ma non si conoscono i gestori. Per rendere la serata un po’ piu’ interessante, si e’ anche interpellato qualche alpigiano, macellaio e vinificatore, cosi’ che loro potevano esporre i loro prodotti e farli conoscere a “Grottisti” nuovi, in modo da interagire e fare contatti nuovi in previsione della prossima stagione.

1°Cena dei "Grottisti" - 22.10.2018 - Grotto Matafontana

  • Considerazioni

    Per questa prima edizione hanno aderito all’invito 23 grotti e 6 produttori, per un totale di 34 persone, non male, siamo felici. L’inizio serata si e’ svolto con un aperitivo offerto dai produttori nella bella e rustica saletta con camino del Matafontana, dove i “Grottisti” hanno potuto reincontrarsi, conoscersi e salutarsi con un buon bicchiere di vino, i prodotti caseari e salumi. Dopodiche’ ci si e’ spostati nella sala grande con muro a vista per la cena. Il menu’ non e’ stato facile da trovare, in quanto non si voleva proporre un piatto tipico da grotto, in quanto alla fine della stagione, probabilmente “a san po’ pu’”, ma comunque restando nella nostra tradizione, quindi e’ andata per polenta e spezzatino di coniglio.

    Tutta la serata e’ stata allietata dal musico Luca Maciacchini, il menestrello, con canti tipici della nostra tradizione e della tradizione lombarda, con una mimica e interpretazione magnifica. L’ultimo produttore, abbiamo voluto presentarlo per il dessert, con i suoi cioccolatini al liquore.

     

  • Argomenti trattati

    La serata e’ stata stupenda, un bell’ambiente, bella gente, una buona armonia, quindi tutti felici dell’iniziativa e con la volonta’ di riproporla l’anno prossimo. Il Grotto Al Mulino di Pregassona si e’ gia’ offerto per la prossima edizione. La cosa piu’ importante che e’ emersa, e che ci rende particolarmente felici, e’ stata la voglia dei “Grottisti” di mantenere e portare avanti la tradizione del Grotto del/nel nostro territorio. Mattia durante la serata ha cercato di lanciare qualche spunto di discussione con trattande care i grotti, e di comun denominatore tra tutti i grotti, i quali si trovano a discutere con autorita’ per il mantenimento allo stato da “Grotto” del ritrovo e non di dover piastrellare la cantina perche’ non e’ igienica, o non poter mettere le forme di formaggio su delle assi di legno.

    Perche’ il grotto e’ un luogo di ritrovo della nostra tradizione, e a differenza di tante altre cose oramai perse, noi vogliamo preservarlo, mantenerlo e gestirlo in modo sano. Il Grotto e’ un Patrimonio dell’Umanita’ e per cio’ deve essere protetto e iscritto nei siti dell’Unesco.